Per maggiori informazioni: info@compa.fvg.it +39 0432.229152

Corso: 119B016

Scheda

Il ruolo del responsabile dei servizi finanziari nell'Ente Locale 2020. Problema o Opportunità? Dalla programmazione all'organizzazione innovativa del Servizio

Destinatari

• Responsabili e Addetti ai Servizi finanziari;
• Revisori che intendano approfondire la conoscenza delle caratteristiche tecniche e di funzionamento del sistema informativo contabile degli enti locali in un'ottica di collaborazione per la buona gestione dell'ente;
• Funzionari e Dirigenti che, intendendo progettare il proprio sviluppo di carriera all'interno dei Servizi Finanziari, desiderano sviluppare conoscenze specifiche.

Il corso è aperto a un numero massimo di 25 partecipanti. Verrà data priorità in base alla data di iscrizione in un rapporto 70% funzionari e dirigenti degli Enti Locali, 30% revisori dei conti.


Finalità

Questo è un corso di perfezionamento universitario, organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell'Università di Udine e da comPA FVG, e patrocinato dall'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Udine (ODCEC Udine), e l'Associazione Nazionale Certificatori e Revisori degli Enti Locali del Friuli Venezia Giulia (ANCREL FVG).

Gli enti locali sono stati interessati negli ultimi anni da notevoli cambiamenti in vari aspetti strutturali e di funzionamento, tra cui le innovazioni nell'ordinamento contabile. La rilevanza di tali cambiamenti implica la trasformazione del ruolo dei “Responsabili dei Servizi Finanziari” con notevoli implicazioni:
a. sulle scelte finanziarie che devono operare per garantire il buon funzionamento degli enti;
b. sulla gestione del patrimonio e della cassa degli enti, con conseguenti implicazioni sul funzionamento sia degli uffici finanziari che degli altri uffici degli enti;
c. sull'introduzione di sistemi e meccanismi di controllo contabile e di gestione dei processi all'interno del sistema informativo dell'ente;
d. sulla necessità di interfacciarsi con i revisori per garantire il controllo dell'ente.
Di qui l'esigenza di un programma di perfezionamento universitario finalizzato a sviluppare, da un lato, le metodologie contabili, con riferimento particolare a quelle più innovative, che il nuovo sistema pone e, dall'altro, le conseguenze organizzative e di processo decisionale che lo stesso può attivare, dentro e fuori dei confini organizzativi dei Servizi Finanziari.


Obiettivi

Al termine del percorso, i partecipanti:
a. gestiscono i dati provenienti dal sistema informativo contabile dell'ente traendone informazioni utili ai fini della gestione con finalità sia di controllo interno (Responsabile Servizi Finanziari) che esterno (Revisori);
b. programmano la gestione dei flussi di cassa dell'ente, monitorandone i risultati raggiunti e attuando le azioni correttive anche in coordinamento con gli altri uffici;
c. analizzano gli impatti della gestione propria e di quella degli altri uffici sul patrimonio dell'ente, la sua situazione finanziaria, sui diversi portatori di interesse;
d. sviluppano capacità di diagnosi e progettazione organizzativa per la gestione dei processi interni;
e. sviluppano capacità di innovazione nel processo decisionale dell'ente.


Contenuti

I giornata – Il nuovo ordinamento contabile: elementi di innovazione nella figura di Responsabile dei Servizi Finanziari
• Tendenze evolutive della contabilità pubblica e connessa evoluzione dei profili professionali
• Relazioni organizzative e relazioni istituzionali: esigenze di cambiamento: Tavola rotonda
• Verso una mappatura delle competenze distintive e delle soft skills del Responsabile dei Servizi Finanziari.

II giornata – Evoluzione della visione e della tecnica contabile (Maurizio Delfino)
• Caratteristiche, potenzialità e limiti dei diversi sistemi informativo-contabili
• Istituti, scritture e documenti tipici della contabilità finanziaria
• Il piano dei conti integrato
• Le integrazioni tra contabilità finanziaria e contabilità economico-patrimoniale. Elementi di rilevazione e documenti di bilancio
• Punti di forza e di debolezza del nuovo sistema. I margini di progettazione autonoma.

III giornata – Strategia e programmazione (Nicola Nardin)
• Tecniche aziendali per la definizione delle strategie e dei programmi attuativi in generale
• La programmazione degli investimenti e la gestione del patrimonio
• Il raccordo con la programmazione di bilancio
• Allineamento con la struttura formale del DUP, del Bilancio di previsione e del PEG

IV giornata – La gestione dei processi di programmazione e controllo e di gestione del bilancio (esperti centro di competenza ANCI)
• Analisi dei processi tipici degli uffici finanziari
• I processi condivisi con gli altri uffici del comune e con gli Organi di governo
• La traduzione dei processi in norme regolamentari. Un approccio snello

V-VI giornata – L'analisi dei risultati della gestione (Enrico Deidda Gagliardo)
• Il significato dei risultati di sintesi
• Interpretazione dei risultati in rapporto alle caratteristiche distintive dei Comuni
• L'integrazione delle informazioni di bilancio con le misure extracontabili
• Il ruolo delle misure economiche e finanziarie nella valutazione delle performance e nella programmazione
• Gestione della conoscenza e capitale intellettuale
• Bilancio sociale, di sostenibilità e Integrated reporting nella PA:

VII giornata – L'analisi dei risultati della gestione
• Il Gruppo Amministrazione Pubblica e l'area di consolidamento
• Il processo di consolidamento e le scritture tipiche
• Lettura e interpretazione del bilancio consolidato

VIII giornata – Performances e innovazione organizzativa
• I profili di performance dell'Ente Locale
• I sistemi di gestione delle performances
• L'innovazione delle competenze organizzative dei Servizi finanziari nei rapporti con gli Amministratori e gli altri Servizi: opportunità, percorsi, condizioni. Tavola rotonda.


Modalità

Il corso è finalizzato allo sviluppo di quantità significative di contenuti in tempi brevi. Per favorire l'apprendimento e l'assimilazione la didattica frontale verrà integrata con laboratori in cui verranno discussi casi ed esperienze, svolte esercitazioni, ospitate testimonianze.

Il corso di perfezionamento universitario prevede il riconoscimento del titolo, da parte dell'Università di Udine, al raggiungimento del 75% di presenze al percorso.


Docente

Il corso sarà tenuto da docenti del Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell'Università degli Studi di Udine, con il contributo di codocenti/testimoni di rilevanza nazionale.


Contatti e sede

Il corso è finanziato e organizzato entro il progetto nextPA, quindi la partecipazione è a titolo gratuito.

dott.ssa Paola Mazzurana:
p.mazzurana@compa.fvg.it
0432 229152



Edizioni

Edizione Periodo Quota Stato iscrizioni Modalità
Idal 07/06/2019 al 08/11/2019- TERMINATE aula

Aree



Prossimi incontri